SEMINARIO FORMATIVO TREVISO • Verso la Smart City • 10 Marzo 2015

SEMINARIO FORMATIVO TREVISO • Verso la Smart City • 10 Marzo 2015

Il seminario si terrà Martedì 10 Marzo 2015 dalle ore 9.30 alle ore 12.45 e dalle ore 14.45 alle ore 18.15,
presso la Sala Convegni VILLA MARCELLO GIUSTINIAN, via Marignana 45/A 31021 Mogliano V.to TV.

 

Introduzione all'evento:

ll livello di fruizione e consumo delle risorse del pianeta da parte del genere umano ha portato alla situazione climatico-ambientale oggi sotto gli occhi di tutti. Per cercare di correggere tali squilibri, nasce, nella seconda metà del secolo scorso, un movimento d’opinione e dibattito che, coinvolgendo i vari campi del sapere, avrà come punto di arrivo il tanto agognato “Protocollo di Kyoto”.

Obbiettivo del seminario è quello di illustrare, partendo da quanto contenuto e previsto in quello che, più che accordo internazionale potremmo definire uno spartiacque storico per i rapporti uomo/ambiente, il lungo percorso che, ridefinendo obbiettivi e funzioni delle nostre città, sta portando alla nascita, seppur ancora a livello embrionale, di quelle che nell’immaginario comune vengono, spesso erroneamente, definite “smart city”.

Si introdurranno dapprima le nozioni teoriche necessarie a definire e descrivere la città “post-Kyoto”, ovvero i principi fondanti della sostenibilità.

Definito il perimetro di quella che potrà essere dunque un’idea di città che risponda ai “vincoli” stabiliti a livello superiore, attraverso l’analisi puntuale di due strumenti pianificatori (il PAES, Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il PUMS, Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) si proverà a comprendere come, nel concreto, quanto contenuto nelle direttive europee e nazionali per il raggiungimento degli obbiettivi di Kyoto entri nel processo di gestione e governo degli spazi urbani e della loro fruizione.

In un secondo momento, dopo una trattazione teorica di base del sistema di raccolta e di gestione dei dati, necessari a conoscere gli ambiti di intervento, si analizzeranno alcune possibili applicazioni delle nuove tecnologie dell’informazione e del sapere a quanto affrontato in precedenza, per poter così ricavare una definizione, costruita per sovrapposizioni di obbiettivi e scale sempre più di dettaglio, di quella che, per un architetto dell’oggi, sarà la città di domani. La definizione di “Smart City”.

 

PROGRAMMA

9.00 - 9.30
Registrazione partecipanti

9.30 - 9.40
Saluti istituzionali e di benvenuto;
Presentazione Fondazione Architetti introduzione all'evento
Arch. Gianfranco Pizzolato - Pres. Fondazione Architetti di Treviso
Alberto Cocco - direttore commerciale Eterno Ivica

9.40 - 11.00

  • Città e società ai tempi di Kyoto. Riflessione sui cambiamenti globali in atto, meccanismi del protocollo, excursus sulla situazione europa ed italiana;
  • Clean development mechanism, joint implementation, Emissione trading scheme, certificati verdi e certificati bianchi. Breve panoramica di tipologie di traduzione in azione concrete possibili;
  • La sostenibilità: origine e significato del termine, sue applicazioni nei diversi campi, abuso del termine. L'impronta ecologica, il Global Footprint Network, l'uomo sostenibile, la società e la città sostenibile, resistenza e resilienza.


11.00 - 11.15 • Coffe Break

11.15 - 12.30

  • Sostenibilità nella pratica: il PAES. Il Covenant of Mayors, la strategia europea e la sua diffusione capillare nelle piccole realtà (province e comuni). Cosa è un PAES, raccolta dati, obiettivi, struttura ed elaborazione. Il ruolo chiave della partecipazione. L'attuazione del Piano ed il monitoraggio. (con l'utilizzo di esempi pratici di eccellenza, sia italiani che europei)

    Relatore: Arch. Davide Leidi - dott.ssa Barbara Monzani
     

12.30 - 12.45 • Relatore Sponsor di riferimeno;

12.45 - 13.00 • Relatore Sponsor di riferimento;

13.00 - 14.00 • Lunch a Buffet

14.00 - 14.15 • Relatore Sponsor di riferimento;
14.15 - 14.30 • Relatore Sponsor di riferimento;

14.30 - 16.00

  • Sostenibilità nella pratica: il PUMS. L'esempio della Regione Lombardia (Piano Regionale della Mobilità e dei Trasporti) e della Città di Milano: gli obiettivi della proposta di PUMS, le macro-aree di intervento la complessità delle valutazioni trasportistiche ed ambientali;
  • Urbanistica digitale, città numeriche. Disanima teorica sugli elementi costitutivi portanti di una “smart city”: modalità di raccolta delle informazioni, tipologia di sensoristica, dimensione temporale.

16.00 - 16.15 • Coffee break

16.15 - 18.00

  • Traduzione in esperienze concrete. L’approccio accademico, l’approccio collaborativo, l’approccio di un player globale: scelta ragionata di alcune esperienze francesi, degli studi del SENSEable City Laboratory del Mit e di IBM smarter planet;
  • Un caso su tutti, Amsterdam Smart City. Presentazione delle linee generali del progetto, analisi degli obbiettivi e dei players coinvolti, focus su sotto-progetti specifici e relazione con il PAES.

18.00 - 18.30
• Dibattito - domande e risposte - saluti e ringraziamenti

NOTA: nel caso in cui il PUMS di Milano non sia ancora pubblicato entro la data del corso, si prenderà ad esempio un altro piano paragonabile per contenuti e dimensione dell'area di interesse.

 

L'iscrizione dovrà avvenire accedendo al portale "Aggiornamento professionale continuo"

 

 

I partecipanti usufruiscono di un attestato di frequenza. I crediti formativi professionali (6 CFP) sono attribuiti con la frequenza del 100% delle ore programmate.

Per informazioni scrivi a eventi@eternoivica.com